You are currently viewing Sui vaccini Gelmini risponde a FAVO
Sui vaccini Gelmini risponde a FAVO

Sui vaccini Gelmini risponde a FAVO

Sui vaccini Gelmini risponde a FAVO. L’appello della Federazione Italiana della Associazioni di Volontariato in Oncologia – F.A.V.O. al Ministro Gelmini riguardava le vaccinazioni contro il Covid-19 ai malati di cancro. Si parla di una categoria fragile per definzione, ancora di più quando esposta al pericolo di contagio per la necessità di ricorrere a cure ospedaliere. Trasferimenti, incontri con altre persone, permanenza fuori dal domicilio sono condizioni di evidente pericolo per i pazienti oncologici. Il Ministro Gelmini ha risposto e F.A.V.O.  lo comunica con soddisfazione in una nota del 19 Marzo.

L’appello di F.A.V.O.

“La nuova versione del Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti COVID-19 – comunica F.A.V.O. ha individuato 5 nuove categorie prioritarie”.  Queste sono definite in base all’età e alla presenza di condizioni patologiche. “Nella categoria 1: “elevata fragilità” rientrano i pazienti oncologici ed onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi. Rientrano anche coloro che sono a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure”. In ambedue i casi, sono compresi anche le persone con loro conviventi”.

Continua la Federazione: “Al fine di monitorare la situazione, purtroppo ancora a “macchia di leopardo” in diverse realtà territoriali, abbiamo ritenuto opportuno inviare una lettera aperta al Ministro per gli Affari regionali e le autonomie On. Mariastella Gelmini”. La richiesta è quella di concordare con le Regioni l’accesso dei malati di cancro ai centri preposti e sia consentire omogeneità di applicazione del piano su tutto il territorio nazionale.

La risposta del Ministro Gelmini

Importante la risposta, come nota F.A.V.O. “Il Ministro Gelmini ha raccolto il nostro appello condividendo l’esigenza di garantire effettiva e immediata tutela ai soggetti più fragili, tra cui i pazienti oncologici ed onco-ematologici, contro i rischi di esposizione al contagio da SARS-CoV-2″.

“Ho preso nota delle disfunzioni da voi segnalate a livello di sistemi sanitari regionali,– scrive l’On. Gelmini – e sarà mia cura e impegno sollecitare i presidenti delle regioni e delle province autonome, nella prima occasione utile, ad aggiornare celermente i rispettivi piani vaccinali, ove adottati, e ad intraprendere ogni altra iniziativa di competenza volta a garantire, in tempi rapidi, la vaccinazione dei soggetti più vulnerabili”.

Su Quotidiano Sanità potete trovare l’articolo completo con le dichiarazioni del Ministro: http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=93742

Fincopp e le malattie oncologiche

Continua l’impegno di Fincopp Lombardia a fianco di F.A.V.O.  e di LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori in difesa e a sostegno delle persone affette da patologie oncologiche. Non potrebbe essere diversamente considerato che molte sono le disfunzioni del pavimento pelvico derivate dal cancro. Questo riguarda sia gli uomini che le donne. Si pensi al cancro alla prostata o a quello del colon-retto, per esempio, che così tante complicanze hanno sulla dinamica e sulla funzionalità pelvica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.