You are currently viewing Pazienti con lesione midollare
Pazienti con lesione midollare

Pazienti con lesione midollare

Assistenza nel tempo a pazienti con lesione midollare e vescica neurologica, in Italia. Questo il tema del lavoro che la Dott.ssa Elena Andretta, Urologa ha realizzato insieme a sei colleghi. Una ricerca di livello così qualificato da essere pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale The Journal of Spinal Cord Medicine, il 13 Aprile scorso.

Vescica neurologica

Prendiamo da un intervento della Dott.ssa Andretta ad un convegno di Venezia la definizione di vescica neurologica:

“Per vescica neurologica si intende un insieme di condizioni caratterizzate da malfunzionamento delle basse vie urinarie (vescica, uretra e pavimento pelvico) di genesi neurologica. La vescica è il serbatoio in cui l’urina, prodotta costantemente dai reni, viene immagazzinata ed espulsa ciclicamente. Il ciclo vescicale è controllato dal sistema nervoso autonomo ma è soggetto a facilitazioni e ad inibizioni cerebrali, nel senso che entro certi limiti si può rinviare od anticipare l’atto minzionale. La branca parasimpatica del sistema nervoso autonomo presiede  alla fase di svuotamento vescicale mentre la branca ortosimpatica presiede alla fase di riempimento”.

Le cause

La Dott.ssa Andretta è quasi un ospite fisso, ormai, nei convegni sulle patologie del basso tratto dell’apparato urinario, quando si parla di vescica neurogena. Professionista di fama nazionale e internazionale, è membro protagonista di quella parte di mondo scientifico che si occupa di queste problematiche. E’ ancora la specialista che ci racconta le cause più comuni di vescica neurologica:

  • Lesioni del midollo spinale
  • Sclerosi multipla
  • Accidenti cerebrovascolari
  • Neoplasie del sistema nervoso
  • Spina bifida
  • Morbo di Parkinson
  • Spondiloartrosi
  • Diabete
  • Ernie discali
  • Chirurgia demolitiva pelvica e retroperitoneale

“La vescica neurologica – spiega poi la Dottoressa – spesso comporta sintomi urinari imbarazzanti ed inconfessabili, come l’incontinenza urinaria. Può arrivare anche a danneggiare la funzione renale”.

Cura e obiettivi

Le terapie per il trattamento della vescica neurologica sono diverse e vengono adottate in modo specifico in funzione delle condizioni della malattia e del paziente. Il primo obiettivo della cura è quello di salvaguardare la funzione renale. Non meno importante sono quelli della prevenzione delle potenziali complicanze, del controllo dell’incontinenza urinaria e del miglioramento della qualità della vita dui chi soffre.

E’ importante sottolineare come la prevenzione delle complicanze nella vescica neurologica riduce notevolmente i costi umani, sociali ed economici a carico dell’individuo e della collettività.

Lo studio pubblicato su JSCM

A survey of clinical practice concerning long-term follow-up of neurogenic lower urinary tract dysfunction due to spinal cord injury in Italy, è questo il titolo completo dello studio pubblicato sulla rivista scientifica internazionale. Tradotto in italiano è il seguente: “Studio della pratica clinica nell’assistenza di lungo termine delle disfunzioni neurologiche del basso tratto urologico dovuto a lesione spinale”.

Un titolo complesso per indicare uno studio su come vengono seguiti nel tempo, in Italia, i pazienti che soffrono di vescica neurologica a seguito di lesione spinale.

E’ stato un lavoro ampio e approfondito, durato un intero anno, nel quale tre mesi sono stati necessari per la sola raccolta dei dati. La ricerca ha preso in esame l’attività di circa venti Centri sul territorio nazionale. Vi hanno partecipato sei scienziati di notevole livello:

  1. Elena Andretta
    Dipartimento di Urologia, Ospedale di Dolo – VE
  2. Maria Cristina Pagliacci
    Unità Spinale Complessa, Ospedale Generale di Perugia
  3. Cristina Zuliani
    Dipartimento di Neurologia, Ospedale di Mirano – VE
  4. Maria Teresa Filocamo
    Dipartimento di Urologia, Ospedale di Savigliano – CN
  5. Ernesto Losavio
    IRCCS Cassano delle Murge – BA
  6. Andrei Krassioukov
    University of British Columbia, Vancouver – Canada

I risultati

I dati raccolti sono stati confrontati con le indicazioni delle linee guida internazionali e i risultati sono stati interessanti. L’assistenza fornita in Italia ai malati di vescica neurologica a seguito di lesione spinale risulta conforme con le linee guida. L’unica osservazione è che forse, in alcuni casi, si tende ad esagerare nell’esecuzione di esami diagnostici.

La ricerca rappresenterà ora un punto di riferimento per la valutazione e l’assistenza di questi pazienti, in Italia e anche all’Estero.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.