Al momento stai visualizzando Il Dott. Risi parla di incontinenza a Bergamo TV
Il Dott. Risi parla di incontinenza

Il Dott. Risi parla di incontinenza a Bergamo TV

Il Dott. Oreste Risi parla di incontinenza in televisione. Lo specialista che fa parte di Fincopp Lombardia è stato ospite della trasmissione Fattore Bergamo – La Saute di Bergamo TV, andata in onda il 29 Novembre scorso. A condurla, come sempre, Alberto Ceresoli, Direttore dell’Eco di Bergamo che con le sue domande ha aiutato il Dott. Risi a trattare un tema molto delicato.

Il Dott. Risi parla di incontinenza a Bergamo TV – Qui il video integrale della trasmissione:

Incontinenza, un problema diffuso e pesante

L’incontinenza è un problema molto diffuso. Ne soffrono almeno 5.000.000 di persone in Italia. Ce lo dicono le stime ma ce lo indica un segnale ancora più importante. Da tempo, diverse aziende multinazionali che producono pannolini per incontinenza, fanno un’intensa pubblicità, in prima serata, sui principali canali televisivi nazionali. Questa è un’attività molto costosa e le aziende non investirebbero così tanti soldi se non ci fosse un alto numero di potenziali acquirenti.

Il punto però è che l’incontinenza si può trattare e curare, senza bisogno quindi di acquistare pannolini. Le persone però non lo sanno così come non sanno molte altre cose intorno a questo disturbo.

Il problema è sanitario e culturale

Di incontinenza e disfunzioni del pavimento pelvico non si muore. L’incontinenza e le disfuznioni del pavimento pelvico, però, uccidono la vita. Chi ne soffre patisce una condizione fisica pesante ma ancora più pesante è quella emotiva. Pensa di essere un appestato, si vergogna, ha paura di puzzare ed essere additato dagli altri. Finisce che si chiude in sé stesso e da qui, cominciano poi altri problemi.

Nascono i problemi psicologici e quelli relazionali all’interno della famiglia, con gli amici, sul lavoro. Perché nessuno parlerebbe mai di incontinenza e nessuno accetterebbe mai di considerarla una condizione che si può e si deve affrontare.

Non lo fa la gente, non ci perdono tempo tanti professionisti sanitari, non se ne occupano le Istituzioni. Figuriamoci! Con tutto quello di cui si devono occupare. Invece no. Qui parliamo di salute e di diritto alla salute. Quella fisica, psichica e relazionale, come la definisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Parliamo poi anche di dignità della persona, di rispetto per la sua integrità. E parliamo pure di costi. Costi salati a carico del Servizio Sanitario e del Sistema Paese.

Il Dott. Risi parla di incontinenza in televisione

Il Dott. Risi parla di incontinenza in televisione e la racconta agli spettatori. Ne spiega le cause e le forme. Racconta come si possa e si debba trattare e curare. Allarga il discorso ad altre disfunzioni del pavimento pelvico, anche quelle maschili riferite alla sessualità.

Lo fa pubblicamente perché il tema deve diventare pubblico, emergere dal cono d’ombra della vergogna o del falso pudore in cui è relegato per essere affrontato apertamente, preso in considerazione in tutte le sue dimensioni e trattato adeguatamente. Nell’interesse di chi ne soffre, dei loro familiari, delle loro relazioni, della comunità e della società.

Da qui si comincia per combattere un problema ingiusto prima che grave.

 

 

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Ghezzi

    Buonasera,
    aspetto il vostro contatto x il mio problema di incontinenza.

    1. Buongiorno.
      Può, per piacere, telefonarci? Il nostro numero è 035.221931. Cghieda della Dott.ssa Marta Guerini, per favore.
      Grazie!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.