Al momento stai visualizzando Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori. OdV
Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori

Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori. OdV

   Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori di un evento di grossa portata. Parliamo del convegno Il volontariato che cambia la sanità.

Qui la locandina del convegno: CIV2022_Evento_01_Locandina_A4

Lo ha organizzato CSV Bergamo. L’iniziativa si è tenuta Sabato 19 Febbraio, nell’ambito di Bergamo Capitale Italiana del Volontariato. Ma procediamo con ordine.

Il volontariato che cambia la sanità

Il convegno si è tenuto sabato 19 febbraio, a Bergamo. In realtà, il titolo è stato più ampio e la seconda parte descrive bene lo spirito dell’iniziativa: il tempo della relazione è tempo di cura.

Le due parti messe insieme hanno formato un unicum su cui sono intervenute personalità che su questo tema hanno la possibilità di dire molto. Sicuramente lo ha potuto fare Luigina Mortari che insegna Filosofia della Cura all’Università di Verona. Altrettanto Fabrizio Perlasco, virologo ma anche Presidente dell’Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze. Poi, Giuspee Remuzzi, Direttore dell’Istituto Mario Negrui. Quindi Giacomo Poretti che prima di fare il comico, ha fatto l’infermiere. E quindi Andrea Costa, volontario pure lui oltre che Sottosegretario al Ministero della Salute.

Ai lavori hanno portato i saluti alcuni autorevoli rappresentanti delle Istituzioni. Da Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo a Stefano Locatelli, Vice Presidente dell’ANCI. Oltre a Letizia Moratti, Assessore al Welfare di Regione Lombardia.

Messaggi forti

Il volontariato è una risorsa molto importante nei processi di cura e nella sanità. Basti pensare alle numerose associazioni che si occupano di aiuto ai malati, di prevenzione, di promozione della salute. Ma anche all’impegno che molte realtà associative stanno mettendo nelle Case della Comunità.

I volontari sono un punto di riferimento nell’aiuto, nell’informazione, nell’ascolto e nel conforto per i pazienti e i loro familiari. Questi spesso sono portatori di bisogni che vanno oltre la prestazione sanitaria. E non può esistere cura degna di questo nome senza l’ascolto di questi bisogni.

Oggi più che mai, è fondamentale ribadire la necessità di passare dal curare al prendersi cura. Questo deve andare oltre le logiche di tipo economico o tecnologico. Bisogna rimettere al centro la dimensione umana.

Partendo da questi punti si è sviluppato il confronto con il contributo di ognuno.

Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori

Anche Fincopp Lombardia ha contribuito ai lavori. Alla nostra associazione era satto chiesto di intervenire sul senso del volontariato in sanità. Pochi minuti per porre in luce gli aspetti essenziali che fanno di questo ruolo una funzione necessaria alla cura. Lo abbiamo fatto ribadendo un concetto a noi caro. Il volontariato ha le mani affondate nella carne della sofferenza.

Non solo della sofferenza fisica e non solo di quella di chi direttamente è colpito dalla malattia. Parliamo qui della sofferenza nel senso più ampio. Quella fisica sì ma anche quella psicologica e di relazione.

Qui il nostro intervento:

Abbiamo partecipato ai lavori con interesse e con umiltà. Volevamo ascoltare per capire. Abbiamo fornito il nostro contributo per aiutare. Una partecipazione che abbiamno sentito importante, dunque. E infatti in sala eravamo in due: Gabriella Gallani, Presidente di Fincopp Lombardia e Pasquale Initni, Vice Presidente. E da remoto c’erano altri nostri soci che hanno seguito i lavori per tutta la loro durata.

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.