You are currently viewing Fincopp Lombardia da Alessandra Locatelli
Fincopp Lombardia da Alessandra Locatelli

Fincopp Lombardia da Alessandra Locatelli

Fincopp Lombardia, con altre due associazioni e CSV Bergamo, è stata ricevuta dall’Assessore Regionale Alessandra Locatelli. L’incontro si è tenuto Lunedì 26 Luglio. Era presente il Consigliere Regionale Antonio Carretta. La delegazione rappresentava una trentina di associazioni di volontariato impegnate nella salute, alcune anche a livello regionale e nazionale. La riunione è durata più di un’ora e si è svolta in un clima cordiale e di reciproca attenzione. L’ASS. Locatelli ha mostrato interesse e disponiblità verso gli argomenti proposti.

Nelle scorse settimane, le associazioni si erano riunite intorno a CSV Bergamo per formulare alcune riflessioni sul ruolo del volontariato nel sistema sanitario regionale. Insieme avevano definito un documento di sintesi con l’intenzione di consegnarlo all’Assessore. Hanno quindi chiesto un incontro nel corso del quale potere esporre e motivare i suoi contenuti. Si tratta di un argomento che le associazioni sentono molto importante in questo momento. La Giunta Regionale ha appena approvato le modifiche alla L.R. 23/2015 che regola il sistema sanitario regionale. Il testo sta ora per andare in Commissione Sanità e poi in Consiglio Regionale. Gli organi regionali prevedono di discuterlo e approvarlo entro Ottobre.

Scrive L’Eco di Bergamo

E’ stata un’iniziativa importante per il territorio e per i pazienti. Lo è stata per le persone e per i cittadini. L’Eco di Bergamo ha deciso di raccontarla in un articolo chiaro e dettagliato che si può scaricare qui: L’Eco di Bergamo – 27.7.2021 – Fincopp. Incontro Ass. Locatelli – Def.. Il pezzo è firmato da Luca Bonzanni. Il redattore inizia dal punto di partenza del documento consegnato all’Assessore: “L’esperienza del Covid ha mostrato con evidenza la necessità, oggi più che mai, che  il volontariato occupi una funzione nodale nelle politiche sanitarie”. Il volontariato esprime la capacità di mettere al centro la persona e di prendersene cura. Sa cosa significhi concretamente promuovere coesione sociale dentro le comunità. Ha chiaro come rappresentare i bisogni di ogni cittadino e costruire opportunità per le fasce più deboli.

E continua: “Un confronto costruttivo di oltre un’ora. Adriana Danelli, Pasquale Intini, Aurora Minetti e Antonio Porretta, in rappresentanza delle diverse realtà del territorio, hanno dialogato con l’assessore. Si è parlato approfonditamente del contributo che anche il volontariato può dare alla revisione della legge regionale sulla sanità“.

Partecipazione alle fasi di ideazione e pianificazione

Prosegue il giornalista: “Le associazioni chiedono che in tutte le fasi di ideazione e pianificazione di norme che riguardino la tutela e la promozione della salute venga riconosciuto il ruolo delle associzioni di volontariato perché sono portatrici di sapere unico e insostituibile“. E chiedono anche che “nel percorso di ridefinizione delle politiche sanitarie lombarde vengano assunte le proposte avanzate. Tra queste, quella del coinvolgimento delle reti del volontariato nella programmazione, da una parte, e nella valorizzazione della loro prossimità, vicinanza e capacità di rappresentanza degli utenti del sistema sanitario, dall’altra“.

Fincopp Lombardia da Alessandra Locatelli

Il giornale raccoglie anche una dichiarazione di Pasquale Intini, vicepresidente di Fincopp Lombardia. “Parlando a nome di tutte le realtà coinvolte, sia nei nostri incontri sia nel nel dialogo con l’assessore, abbiamo ribadito com eil volontariato debba essere riconosciuto all’interno della sanità e dei processi decisionali. Deve essere istituzionalizzato e può dare un contributo prezioso nelle diverse declinazioni della salute“.

 

 

 

 

Pertanto
Quindi
Dunque
Quindi
Pertanto

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.