Al momento stai visualizzando Fincopp Lombardia a Volontariato e Salute
Fincopp Lombardia a Volontariato e Salute

Fincopp Lombardia a Volontariato e Salute

Fincopp Lombardia partecipa al progetto Volontariato e Salute, promosso da CSV Bergamo. CSV ha identificato tre aree di lavoro. Il primo gruppo si occupa della riforma della Legge 23/2015. Questa aveva ridefinito le modalità gestionali e funzionali del sistema sanitario lombardo. Il secondo gruppo si occupa invece della prevenzione oncologica. Questo tema è diventato ancora più importante ora. La pandemia da Covid ha imposto grosse limitazioni alle attività di prevenzione e di diagnosi precoce anche in ambito oncologico. Addirittura, ha ridotto notevolmente le attività di cura e di follow-up. Il tema trattato dal terzo gruppo è quello dell’attività di volontariato in ospedale.

Fincopp Lombardia contribuisce ai lavori del primo e del secondo gruppo.

Stati Generali Volontariato Bergamasco 2021

Nel 2021 sono tornati a Bergamo gli Stati Generali del Volontariato. CSV Bergamo aveva organizzato la prima edizione nel 2016. Aveva poi programmato la seconda edizione nel 2020 ma la pandemia aveva bloccato tutto.

Annunciando l’edizione del 2021, Oscar Bianchi, Presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Bergamo, aveva dichiarato che l’iniziativa si rendeva ora ancora più necessaria. I mesi precedenti avevano “visto il volontariato bergamasco coinvolto nell’affrontare la pandemia di Covid-19”. Il volontariato aveva apportato un contributo non solo prezioso ma fondamentale. Su questo si doveva riflettere, tenendo conto di quanto accaduto e degli scenari che si aprono dinnanzi a noi.

L’iniziativa era stata quindi “completamente ripensata alla luce di quello che era accaduto alla nostra terra in quei mesi”. Si trattava di “mettere in evidenza il potenziale che il volontariato aveva dimostrato di possedere”.  Si doveva però anche cercare risposte a quello che sarà chiamato a fare in futuro. E lo si voleva fare con volontari e associazioni, coinvolgendo le istituzioni del territorio.

Il volontariato bergamasco è fatto di numeri importanti. 104.000 volontari operano all’interno di 4.768 organizzazioni. Di queste, 4.300 sono associazioni. Lo si ricava dalle ultime rilevazioni ISTAT.  I volontari sono prevalentemente uomini: 61,7%. La maggior parte di loro rientra nella fascia di età tra i 30 e i 54 anni: 41,6%. E’ interessante però notare che 19.500 volontari bergamaschi hanno meno di 30 anni.

Percorso Volontariato e Salute

Scrive Antonio Porretta, Direttore di CSV Bergamo, che negli Stati Generali del Volontariato Bergamasco di quest’anno sono emerse dieci sfide. Tra queste, due riguardano in modo particolare il volontariato sanitario e socio sanitario. La prima è quella di non farsi travolgere dall’emergenza. Al contrario il volontariato deve svolgere un ruolo da protagonista nella proposta di soluzioni e approcci adeguati alla situazione.

La seconda deriva dal fatto che con la pandemia si è compreso come il benessere del singolo dipenda dal benessere di tutti. Questa condizione affida al volontariato il compito di interconnettere i sistemi di cura. Questo richiede forme di impegno sociale per unire la cura e la presa in carico con la promozione della salute.

Le organizzazioni di volontariato si stanno impegnando, con il supporto di CSV Bergamo, per aprire spazi di confronto, condivisione e progettazione Questo parte dalla convinzione che il volontariato sanitario e socio sanitario deve muoversi in modo coeso e unitario. IL volontariato deve per questo riscoprire la propria vocazione, ritrovando spazi e luoghi di coordinamento. Per queste ragioni si è ritenuto necessario dare avvio a gruppi di lavoro temporanei e di scopo. L’obiettivo è quello che si concentrino su temi specifici per produrre documenti, approfondimenti e ipotesi comuni.

Fincopp Lombardia partecipa al progetto Volontariato e Salute

Volontariato e Salute è il nome del percorso proposto da CSV per l’approfondimento di questi temi. Sono stati individuati tre oggetti di lavoro. Per ognuno è stato costituito un gruppo.

Il riguarda il tema della riforma della Legge Regionale 23 del 2015. Questo è un tema che ha una prospettiva strategica. Bisogna ripensare la medicina territoriale, anche alla luce di quanto accaduto nel Covid. In questo ambito è presente la questione di un “modello bergamasco” per le case della salute.

Il secondo gruppo di lavoro è chiamo ad occuparsi della patologia oncologica. In particolare, risulta necessario fare una riflessione attenta sulle attività di prevenzione, screening, diagnosi precoce. Non meno importante è l’aspetto del follow-up. Deve essere fatta un'”analisi trasparente della situazione per definire azioni coordinate e per evitare ulteriori problematicità”.

Un altro importante oggetto di approfondimento è il terzo. Questo riguarda il tema del volontariato ospedaliero e nelle RSA.  Ha l’obiettivo di ragionare sul futuro del volontariato nelle istituzioni sanitarie. Questo argomento è fortemente influenzato dalle limitazioni imposte dalla pandemia. Non meno importante, in questo ambito, è riflettere sul rapporto tra luoghi di cura e territorio.

Fincopp Lombardia partecipa ai lavori del primo e del secondo gruppo. La nostra associazione si prefigge il compito di rappresentare e difendere gli interessi dei pazienti, anche di quelli oncologici. In ambedue i gruppi è presente LILT Bergamo Onlus. Un’altra occasione per lavorare insieme e proseguire nel rapporto di collaborazione e sinergia che le due associazioni sostengono. Con buoni risultati, possiamo dire!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.