Al momento stai visualizzando Conosciamo la tiroide. Ci serve. Davvero!
Conosciamo la tiroide. Ci serve. Davvero!

Conosciamo la tiroide. Ci serve. Davvero!

E’ utile che conosciamo la tiroide, anzi ci serve! Venerdì 6 maggio, alle 17,30 è l’occasione per farlo, partecipando al convegno Tiroide. Una piccola farfalla molto potente. che teniamo presso la Bottega della Domiciliarità, a Seriate, ina Via S. Giovanni Bosco, 5. E per chi non può venire partecipare in presenza, c’è la possibilità di esserci a distanza.

Qui il programma dettagliato: Settimana Mondiale della Tiroide – 28.04.2022

Conosciamo la tiroide. Ci serve.

La tiroide è una ghiandola endocrina a forma di farfalla che si trova alla base del collo. La sua dimensione varia da persona a persona, in base all’età e al peso corporeo. Ha la funzione di produrre ormoni che rilascia nel sangue. Questi si chiamano tiroxina e triiodotironina ma sono meglio conosciuti come FT4 ed FT3. La tiroide è un organo essenziale per il nostro benessere. Stimola l’attività della maggior parte delle cellule, influenza i processi di crescita e il metabolismo degli alimenti. Regola respiro, battito cardiaco, digestione e temperatura corporea. Un suo malfunzionamento ha quindi ripercussioni su tutto l’organismo.

A Maggio ricorre la Settimana Mondiale della Tiroide dedicata a parlare di questa ghiandola fondamentale per il funzionamento del orpo umano, della sua “salute” e delle sue possibili malattie. Un argomento importante, tenuto conto che la patologia tiroidea è la più comune malattia endocrina in tutto il Mondo. Ci riferiamo a ipertiroidismo, ipotiroidismo, tumori, tiroidite di Hashimoto, morbo di Basedow-Graves e altre malattie.

Conoscere la tiroide non ci serve solo perché siamo di Bergamo e il Giopì ha il gozzo. Ci serve per sapercene prendere cura. Quando sta bene e quando si ammala.

Na parliamo in modo serio ma sereno

Più che un convegno, il nostro è un incontro. Un incontro tra diverse persone e figure. Soprattutto però un incontro con i partecipanti. Ci riferiamo ai partecipanti presenti fisicamente e a quelli che lo saranno a distanza. Gli uni e gli altri potranno intervenire, fare domande o osservazione e proporre approfondimenti.

Noi quel giorno saremo lì a parlare di un tema molto serio, la tiroide, una “farfallina” piccola ma potente, senza la quale non potremmo vivere. Già perché incide su tanti di quei processi nel nostro organismo che è difficile immaginare. Ne parleremo però in modo serio ma sereno e lo faremo anche col contributo di alcuni pazienti che ci diranno cosa significhi fare prevenzione per non avere guai seri, come i tumori per esempio.

Con noi ci sarà la Dott.ssa Danila Covelli, Endocrinologa e il Dott. Davide Panciera, Otorinolaringoiatra di grande spessore. Ci saranno poi il Direttore Sanitario dell’ASST Bergamo Est, la Presidente di LILT Bergamo, Lucia De Ponti con Valeria Perego, Psicologa e Psicoterapeuta. Non mancherà Gabriele Cortesi, Presidente dell’Ambito di Seriate che sarà lì a rappresentare le Amministrazioni Pubbliche impegnate nel benessere dei cittadini. Parteciperà all’incontro anche il Dott. Giuseppe Sampietro del Servizio di Epidemiologia di ATS Bergamo per approfondire in modo adeguato l’argomento. Conoscere i numeri, infatti, permette di avere un quadro più chiaro e completo.

Il 3° appuntamento di Insieme si può. Insieme funziona.

Dicevamo che è utile che conosciamo la tiroide e che anzi ci serve farlo. E siamo qui per queto.

Quest’anno, a Bergamo, inseriamo le attività della Settimana Mondiale della Tiroide nel progetto Insieme si può. Insieme funziona. L’iniziativa vede sei associazioni di volontariato in sanità (Ailar, A.I.Stom, Anvolt, Fincopp Lombardia, Insieme con il Sole dentro, LILT Bergamo) , una struttura sanitaria privata, strutture sanitarie e amministrazioni pubbliche, insieme, per promuovere l’educazione alla salute sul territorio.

Si tratta di un intenso programma di incontri pubblici in presenza e a distanza, insieme ad iniziative sul territorio e alla disponibilità di visite di prevenzione e diagnosi precoce. Perché se la salute è un diritto, la prevenzione è un obbligo. Tanto più che prevenzione e diagnosi precoce sono le armi più potenti di cui disponiamo per affrontare molte patologie. Dobbiamo però sapere che esistono e conoscerne il funzionamento.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.