Al momento stai visualizzando Appello della LILT per la prevenzione
Appello della LILT per la prevenzione

Appello della LILT per la prevenzione

Appello della LILT per la prevenzione e i trattamenti delle patologie oncologiche anche in tempo di Covid. E’ questo il contenuto di un articolo pubblicato da l’Eco di Bergamo, in occasione della Giornata Mondiale per la Lotta contro il Cancro, celebrata il 4 febbraio.

Qui l’articolo in formato .pdf: L’Eco di Bergamo – 4.2.2021 – Profilassi oncologica nel covid

World Cancer Day

Leggiamo nel sito del Ministero della Salute che la Giornata Mondiale contro il Cancro – World Cancer Day, la sua definizione internazionale – è  promossa dalla UICC – Union for International Cancer Control ed è sostenuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS.

Lo slogan della Giornata mondiale per il triennio 2019-2021 è “I Am and I Will”- “Io sono e Io farò”. Si tratta di un invito all’azione e all’impegno personale, delle associazioni e delle istituzioni. L’iniziativa è volta a sottolineare l’importanza dell’agire individuale e dell’impegno personale per la prevenzione dei tumori e per migliorare l’accesso agli screening oncologici. L’obiettivo è salvare vite, aumentando la consapevolezza sulla malattia in modo che le persone riconoscano meglio i sintomi, facciano prevenzione, evitino i comportamenti a rischio.

L’importanza della prevenzione

Sull’importanza della prevenzione nella lotta contro il cancro – si legge ancora nel sito – il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha sottolineato: “E’ particolarmente strategico investire nella prevenzione e nella ricerca, supportando la comunità scientifica nella lotta contro il cancro.”

Questo perché siamo di fronte a numeri in costante crescita in tutto il Mondo. Secondo i dati del Report Aiom-Airtum “I numeri del cancro in Italia – 2020” in tutto il Pianeta sono stati stimati 18 milioni di casi di cancro nel 2018.

In Italia, nel 2020, secondo le stime dello stesso Rapporto sono stati diagnosticati circa 377.000 nuovi casi di tumori maligni (esclusi i carcinomi della cute non melanomi). 195.000 di queste negli uomini e 182.000 nelle donne. Nel 2019 le nuove diagnosi di cancro sono state 371mila.

Anche per il 2020, si legge nel Rapporto, il tumore più frequentemente diagnosticato è il carcinoma mammario (54.976, pari al 14,6% di tutte le nuove diagnosi di tumore) seguito dal carcinoma del colon-retto, polmone, prostata e vescica. Negli uomini la neoplasia più frequentemente diagnosticata è il carcinoma della prostata, che rappresenta il 18,5% di tutti i tumori diagnosticati.

L’allarme della LILT

Molti e ripetuti gli allarmi lanciati dall’associazione, in questi mesi, per la sensibile diminuzione delle visite di prevenzione e dei trattamenti. Ora, nella ricorrenza del World Cancer Day, il Presidente nazionale di LIT, Francesco Schittulli, – come riporta il quotidiano bergamasco – lancia un chiaro appello. Torna ancora una volta a chiedere il massimo supporto per i pazienti oncologici anche durante la campagna vaccinale contro il Covid.

Il Presidente spiega che la pandemia ha rallentato le diagnosi precoci, i trattamenti e i follow-up. Ne è risultata severamente compromessa la prognosi e, di conseguenza, la stessa quantità e qualità di vita. Senza contare il significativo aumento dei costi socio-sanitari.

Diventa urgente il vaccino anti-Covid per i pazienti oncologici. Se questi malati non vengono difesi dal virus, infatti, la battaglia contro il cancro è drammaticamente persa. Questo vale per le persone che devono eseguire gli screening e potere così avere una diagnosi precoce e per i pazienti che già si sottopongono alle cure.  Naturalmente, vale anche per coloro che il cancro lo hanno già avuto e si trovano nella fase del recupero.

Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – LILT

LILT si dichiara disponibile a collaborare con i Dipartimenti di prevenzione delle Regioni per la creazione di punti di vaccinazione dedicati ai malati oncologici anche son la sua rete ambulatoriale diffusa su tutto il territorio nazionale.

LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è l’unico ente pubblico vigilato dal Ministero della Salute con l’obiettivo di diffondere la “cultura della prevenzione” come metodo di vita per un futuro senza cancro. L’associazione nazionale compirà i 100 anni di attività nel 2022 mentre la sezione di Bergamo – quella cui Fincopp Lombardia è associata – ne compirà 90 proprio quest’anno.

L’associazione nazionale è articolata in 106 associazioni provinciali e ha circa 400 ambulatori su tutto il territorio
nazionale. Con lei collaborano migliaia di volontari e il suo impegno a favore di chi lotta contro il tumore non è mai venuto meno, neppure durante la pandemia. Anche attraverso la linea verde nazionale Sos Lilt – tel. 800.998.877 – che ha messo a disposizione medici specialisti e psicologi per essere sempre più vicini a cittadini, pazienti e familiari.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.